25_08/03_09:

5th Complexity management summer school.

La Complexity Management Summer School ha lo scopo di attivare un “circuito dell’apprendimento”, uno spazio evolutivo che coinvolge imprenditori e manager in un percorso fatto di relazioni, idee, emozioni ed azioni che possa aiutarli nel rendere armonioso, unico e durevole il futuro delle loro organizzazioni. 

 

La quinta edizione della Complexity Management Summer School, organizzata dal Complexity Institute in collaborazione con InfiniteArea, sarà focalizzata su un aspetto del management della complessità attraverso insegnamenti, conferenze, confronti con esperti, lavori individuali e in team, dialoghi generativi con i docenti.
In particolare, vi segnaliamo l'opportunità di iscrivervi gratuitamente agli open speech e ai workshop, momenti di approfondimento e confronto aperti anche al pubblico e di seguito riportati.

 

Gli open speech


Intelligenze relazionali per il team management: interpersonali ed eco-sistemiche

MARINELLA DE SIMONE Presidente del Complexity Institute - CEO Texture Società Benefit

DARIO SIMONCINI DEA - Università G. D’Annunzio di Pescara

Domenica 27 agosto - 17.30/19.30

Non sono le persone che fanno la differenza ma le loro relazioni. La capacità di relazionarci nel mondo è la più importante e potente forma di intelligenza che abbiamo a disposizione: essere intelligenti vuol dire saper leggere tra le persone, tra gli eventi e tra le cose. Da qui prende forma il concetto di intelligenze relazionali per il management, come capacità complesse di scoprire relazioni ed interconnessioni tra i vari aspetti della realtà organizzativa per giungere ad una sua comprensione. C’è una forte pressione al cambiamento organizzativo e questo rende necessario che il management sia in grado di attivare con efficacia queste capacità relazionali per prendere delle buone decisioni assumendosi al contempo la piena responsabilità del proprio comportamento.


Gamification in azienda: perché, come, cosa

CLAUDIO BERGAMINI CEO Imola informatica

Lunedì 28 agosto - 17.30/19.30

Le tecniche della Gamification e del Serious Gaming vengono applicate in diverse aree della gestione aziendale. Facciamo un esame delle tecniche, degli obiettivi, delle aree in cui viene tipicamente applicato. Vediamo i pro, i contro, le avvertenze e affrontiamo il tema dell’etica con cui eventualmente introdurre queste tecniche in azienda, con una serie di casi pratici.


L’estetica della complessità

GIUSEPPE ZOLLO Università Federico II di Napoli

Venerdì 1 settembre - 17.30/19.30 

Secondo i neuroscienziati la sensazione di piacere estetico è il premio ricevuto per aver sperimentato una esperienza perfetta. Ciò è stato possibile perché le competenze cognitive utilizzate sono riuscite a decodificare completamente le informazioni ricevute e a collegarle in modo né banale né caotico. L’esperienza estetica ci fornisce preziose informazioni sulla nostra capacità di giudizio in situazioni complesse e interessanti indicazioni su come migliorarla. La declinazione dell’estetica della complessità nei processi del design organizzativo e di prodotto.


Humanities and Technologies

ALBERTO F. DE TONI Magnifico Rettore dell’Università di Udine
Segretario Generale della CRUI

Sabato 2 settembre - 17.30/19.30


accesso libero, iscrizione obbligatoria

 

I Workshop

Durante i workshop i partecipanti verranno introdotti ai principi della Scienza della Complessità e al modo in cui tali principi possano essere declinati nel management per essere più efficaci nei processi organizzativi, di cambiamento e decisionali. Questo permetterà loro di apprendere una metodologia da applicare successivamente nelle aziende di provenienza.


La foresta degli errori decisionali nei Team.
Come evitarli? [SOLD OUT!]

ALBERTO GANDOLFI Professore alla University of Applied Science di Lugano (SUPSI) e Partner AFG

Sabato 26 agosto - 14.30/17.30  

Attraverso una simulazione pratica discuteremo alcuni errori fondamentali nel decision making dei team. Il gioco rappresenta uno dei veicoli più efficaci (e divertenti!) per sperimentare sulla propria pelle atteggiamenti, comportamenti e regole decisionali (spesso inconsce) osservate molto spesso nella realtà aziendale. Vivere un errore decisonale è molto diverso dal vederlo proiettato su una slide di power point…


L’elegante complessità delle reti artificiali neurali. Giochiamo al Mirror Game delle intelligenze relazionali

BRUNO RONSIVALLE CEO WeMole

Martedì 29 agosto - 14.30/17.30

E’ possibile che intelligenza artificiale ed intelligenza umana collaborino? Può un’intelligenza funzionalista , astratta e disincarnata supportare l’apprendimento dell’uomo situato in uno spazio fisico, concreto e relazionale? Si, solo se intendiamo l’intelligenza artificiale come uno strumento, impiegabile anche per simulare spazi di interazione umana e favorire l’emergenza di nuove capacità relazionali e sistemiche. Entriamo nel mondo dei modelli neurali supervisionati e non supervisionati per vedere cosa accade. Giochiamo con il modello delle intelligenze relazionali.


La Training Advanced Experience

ALESSANDRO CRAVERA Partner Newton Innovation Management - Gruppo Sole 24 Ore

Mercoledì 30 agosto - 14.30/17.30

Si tratta di soluzioni che vengono adottate per accelerare i processi di apprendimento; integrano l’azione con la gamification e la tecnologia. il Training consente di vivere una esperienza immersiva, che favorisce il totale assorbimento dell’attenzione e dell’interesse, accedendo alla realtà aumentata, che ne arricchisce il momento percettivo attraverso stimoli ed informazioni digitali. Il tutto in un contesto di apprendimento che segnala attraverso feedback e metodologie di scoring l’urgenza nei processi decisionali di ristrutturare strategie e comportamenti per ottimizzare il processo evolutivo dell’esperienza di apprendimento.!


posti limitati, iscrizione obbligatoria

 

Le Challenge per le imprese

Sei imprese selezionate avranno la possibilità di proporre una sfida, una “Challenge”.

I partecipanti della Summer School avranno il compito di individuare in poche ore delle soluzioni, declinate attraverso delle micro-strategie abilitanti e dei dettagli operativi. 

L’impresa che pone la sfida può quindi usufruire del contributo e delle elaborazioni sviluppate dai partecipanti che sono a loro volta imprenditori e manager di primarie realtà nazionali. Possibilità inoltre di assistere alle attività formative della School (workshop o speech) previste per la sessione pomeridiana del giorno della challenge.

contattaci se se un imprenditore e vuoi proporre una sfida per un problema che ti sta a cuore.
È prevista una quota di partecipazione a titolo di rimborso spese

 

SEI UN IMPRENDITORE O UN MANAGER E VUOI ISCRIVERTI ALL'INTERA SUMMER SCHOOL?